Home
CHI SIAMO
EDITORIALE
EVENTI
CONVENZIONI
GALLERIA DEGLI ARTISTI
GALLERIA FOTOGRAFICA
NOTIZIE SINDACALI
LINKS UTILI
NEWSLETTER
DOVE SIAMO
CONTATTACI
 Carmelo Pelle

Carmelo Pelle è nato a Catanzaro da genitori locresi  il 18 Novembre 1933. Vive a Roma dal 1° Maggio 1958, oramai sua città di adozione, nella quale  si è trasferito in vista del conseguimento della laurea in giurisprudenza, conseguita brillantemente alcuni mesi dopo presso l’Università Federico 2° di Napoli.

Dotato di grande spirito di indipendenza e di anticonformismo, per proseguire negli studi universitari, senza gravare sul bilancio familiare, con grande disappunto dei suoi genitori, persone semplici, disposte ad ogni sacrificio per aiutarlo, ha lavorato come vice capo cantiere (attestato di capo operaio edile  conseguito presso il Genio Civile di Catanzaro) per 18 mesi, in un cantiere di lavoro e di rimboschimento tra Catanzaro Lido e Crotone località Bellino con 65 disoccupati provenienti da vari mestieri, di età compresa tra 18 e 60 anni; istitutore di assistenza presso il Convitto Nazionale Pasquale Galluppi di Catanzaro, promotore assicurativo (solo ramo vita e dotale.) di stoffe e di medicinali per conto di broker operanti in tutta la Calabria

Da maggio 1971 a tutto il 1973,ha frequentato lo studio notarile del dr. Francesco Scardilli Basile  in Roma, per conseguire l’attestato di ”compiuta pratica notarile”, ottenuto il quale, non è andato oltre, in quanto all’epoca riteneva la professione di notaio molto paludata, monocorde e noiosa.


TITOLI  ACCADEMICI
- E’ stato allievo del famoso Liceo Classico Pasquale Galluppi di Catanzaro: dopo il conseguimento della maturità classica, tra i pochi nella sessione estiva, con ottima votazione, si è laureato in giurisprudenza, il 30 ottobre 1958, votazione 108/110, presso l'Università Federico 2° di Napoli (Tesi, in diritto penale, titolo: “La personalità del reo, nel giudizio di colpevolezza", relatore il Prof. Avv.to Giuliano Vassalli).

- Il 28 giugno 1969 si è specializzato in “Diritto Sanitario” presso l’Università degli Studi di Bologna, votazione buono, discutendo davanti alla Commissione preposta, la tesi dal titolo ”Il sistema della salute in Italia e sue evoluzioni” e il 7 aprile 1975, votazione 110/110, in ”Diritto Sindacale e del Lavoro”  (tesi: “Prestazioni previdenziali nei Paesi della C.E.E.”, relatore il prof. Avv.to Lionello Levi Sandri) presso l’Università degli Studi di Roma, La Sapienza.

- dal 6.5.1964 è abilitato all'esercizio della professione forense (concorso indetto il 1.12.1962), iscritto all'Albo degli Avvocati del Consiglio dell'Ordine di Roma, e dal 2.9.1968, all'insegnamento delle materie giuridiche ed economiche (diritto pubblico e privato, economia politica, scienza finanziaria, statistica attuariale) nelle scuole medie e superiori (esame di Stato indetto con D.M. del 10.8.1967).


PUBBLICAZIONI
E’ autore di numerose pubblicazioni giuridiche, saggi, ricerche nelle materie di competenza (sicurezza sociale e  lavoro)ecc...

In materia letteraria ha pubblicato:  
- nel dicembre 1996 “Caleidoscopio”, Ed. Anicia, Roma pagg 128  £ 20.000 (una raccolta di brani scelti, comparsi nella rivista “Anch'io” emanazione della Associazione, Laziale Motulesi di Roma, dal 1978 a parte del 1996): racconti brevi in stile scorrevole ed efficace, nei quali, piccoli eventi del vissuto personale, fatti di cronaca e vicende politiche, storie di fantasia, reminiscenze letterarie e descrizioni di atmosfere di luoghi e città, rivivono, come in un caleidoscopio, filtrati dall’arguzia e dalla sensibilità attenta e vivace, che gli è riconosciuta di lettori e dai critici;

- nel dicembre 2007 “Nella volta più alta del cielo”, Edizione Anicia, Roma, pagg 78,  € 12,00 (una silloge di 30, poesie e 3 acrostici, impreziosita dalle opere (ceramica con tecnica rinascimentale e in copertina il quadro  “Sorriso di primavera” (olio su tela 80 X 60 cm ), di Silvana Costa (in arte Silco), giunta alla 3° ristampa;

- nell’Aprile 2012 “Caleidoscopio due”, Ed. Anicia, Roma, pagg 316, € 18,00 (seguito di Caleidoscopio, con la stessa varietà di argomenti e analogo stile efficace e scorrevole, dal resto del 1996 a giugno 2008, data di cessazione della rivista, avvenuta nel marzo 2008. 

- nel 2015 "Le pietre della baita" (poesie) con note di lettura di Marino Fabbri, già direttore editoriale della Casa Editrice Garzanti, chiude in copertina l'opera "La baita" (olio su tela cm 50x70) di Silvana Costa, proseguendo con maggiore consapevolezza, il discorso poetico iniziato "Nella volta più alta del cielo".


 LIBRI DISPONIBILI PER l'ACQUISTO ON-LINE 


Ritorna all'ORGANIGRAMMA

ERATO l'ispirazione

Siamo anche su

     Iscriviti subito alla 
      nostra NewLetter 



Site Map